Roma incontra il mondo – la fiera della cultura a Roma fino al primo Maggio


Eventi / lunedì, Apr 30th, 2018

Chi ha visto le mie storie di Instagram ieri si sarà sicuramente accorto di un’immersione in diverse culture e paesi. No, non ho caricato foto di 15 vacanze diverse, molto più semplicemente, sono andata a “Roma incontra il mondo“, un festival che si terrà fino al 1 Maggio nel complesso Fiera di Roma.

All’interno troverete 5 padiglioni e 4 eventi esterni; ogni padiglione rappresenta un paese e una cultura diversa, cerchiamo di vederli uno a uno.

Festival dell’oriente

Sicuramente il più ricco e colorato tra i padiglioni, all’interno troverete prodotti tipici della cultura cinese, giapponese, indiana, vietnamita e thailandese.

Dalle stoffe in cotone alle bacchette, dai tatuaggi all’hennè ai massaggi, dal pad thai al riso alla cantonese, dalle ballerine indiane ai monaci buddisti.

 

Girare all’interno dello stand è stato davvero emozionante, ero euforica come una bambina in un negozio di giocattoli.

Festival irlandese

Uno dei più divertenti secondo il mio parere. Lo stand è molto spazioso ed occupato in gran parte da banchi per mangiare, con l’intrattenimento offerto da una band che suona pezzi tipici della cultura irlandese, perfetto per bere una birra mentre  si balla con gli amici. Un’atmosfera a dir poco meravigliosa.

Festival country

Indossate il vostro cappello da cowboy e tuffatevi in questo stand. All’interno troverete riproduzioni di tende indiane e saloon tipici con attori perfetti; divertitevi giocando al tipico lancio dei coltelli, alle freccette e al toro meccanico.
Potrete acquistare prodotti artigianali in cuoio e perdervi nelle danze country.

 

Festival americano

Appena entrerete nello stand verrete immersi nella cultura americana. Se avete fidanzati/mariti li perderete nella mostra di supercar, tutte da ammirare e sognare.  
Tra i balli tipici troviamo dallo swing al rock and roll fino all’hip pop. Mi raccomando, controllate il calendario degli eventi per scoprire gli orari dello stuntmen show!

Festival spagnolo

Forse il più povero tra tutti, probabilmente perché la cultura spagnola non dista in maniera così estrema dalla nostra. La cosa più bella è sicuramente l’enorme piatto di paella che potrete degustare.

Festival dell’america latina

Trovate un posto dove poggiare tutti i vostri averi e tuffatevi nelle danze caraibiche.
Sicuramente il festival dove si balla di più tra tutti, vi consiglio i cocktail: mojito, cuba libre e la tradizionale pina colada servita all’interno di un’ananas.

Holi festival

Ispirato al tipico festival dei colori indiano, non potete lasciarvi scappare l’holi festival of colors, un’immersione di polvere colorata a ritmo di musica. Ci si sporca e anche tanto, quindi vi consiglio di portare un cambio.

Durante l’evento sono presenti anche lanci di palloncini luminosi, schiuma party e lanterne.  Anche per questi vi invito a consultare il calendario.

Prezzi:

il costo del biglietto è di 12 euro l’intero e 8 euro il ridotto per i bambini.
I prezzi negli stand sono piuttosto accessibili e molto più bassi degli standard delle fiere, il cibo è piuttosto buono e accessibile.

Altre info potrete trovarle qui

Considerazioni finali:

uno dei festival meglio organizzati al quale sono stata. Il costo del biglietto è giustificato dalla presenza dei tantissimi eventi ai quali potrete assistere e partecipare gratuitamente.

Insomma ve lo straconsiglio per un primo maggio alternativo!

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.